17 ottobre 2010

GARA Trofeo Atletica Calenzano - Calenzano (Fi)

Prima partecipazione a questa gara "molto" competitiva, con partecipazione di atleti toscani forti e  giovani "pistaioli" agguerriti. La giornata purtroppo, metereologicamente parlando, si è messa molto male fin dall'alba, nubi che promettevano pioggia e un tramontano freddo e fastidioso. Ritrovo a Calenzano davanti alla catena di negozi di sport Nencini. 35 minuti di riscaldamento coperto con pile e giacca a vento come a dicembre e alle 9 precise il via.
I primi 5 km scorrono bene in pianura anche se mi accorgo di tenere il ritmo intorno ai 4'30"/km, un po' troppo considerata l'asperità del tracciato ed infatti per i prossimi 4 km si alternano, in uno scenario naturalistico e paesaggistico molto bello, dei saliscendi su fondo sconnesso e asfalto che fatico ad affrontare, infatti per 2 brevissimi tratti addirittura cammino, ma i restanti 4 km li percorro a 4'22" di media riportando verso il basso la media generale della gara, in sintesi abbastanza buona. Non ho visto la classifica generale, non credo però di essermi piazzato malissimo nella mia categoria anche se è sempre abbastanza "affollata" come partecipanti. Sono comunque contentissimo di come reagisco quando c'è da sfruttare i tracciati nelle parti piane e in discesa, l'andatura in salita sarà da rivedere con allenamenti specifici ma per ora va benissimo così; durasse...
(Nella foto la bella Pieve di San Donato, al 7° km che ovviamente non ho visto...)




7 commenti:

Simone e Anita ha detto...

Analisi pecisa la tua anche da parte mia, le pulsazioni sono costanti anche in salita, il tuo rallentamento è dovuto alla mancanza di forza di spinta in salita, quindi come dici un poco di allenamento specifico e sei a postissimo.
Ciao Daniele

Simone

Daniele ha detto...

Forse basta poco, l'allenamento specifico per la salita lo farò in seguito, ora miglioro in pianura e per ora va bene così.

web runner ha detto...

Bella gara, bel percorso e bel comportamento il tuo Daniele. Riguardo alla pieve, spesso avviene in gara di "perdersi" cose belle sul percorso... mi ricordo alla scorsa maratona di Roma, a un certo punto mi giro a destra e scorgo la fontana di Trevi... e mi rendo conto che avevo da poco attraversato piazza di Spagna (dico: piazza di Spagna!) senza rendermene conto...
Ciao
Stefano

ciro foster ha detto...

come sempre bel resoconto posti bellissimi e tua prestazione buonissima direi!

Daniele ha detto...

@Stefano Grazie, se avessi avuto le gambe per spingere in salita, la gara sarebbe stata perfetta. Il problema è che a "tirare" sempre le gare si perdono i paesaggi migliori.

theyogi ha detto...

infatti: considerata l'altimetria direi che ti sei gestito molto bene......

Daniele ha detto...

@ciro Grazie, i posti nei nostri dintorni, specie le colline, sono d'incanto.

@yo diciamo che mi sono difeso bene...

Related Posts with Thumbnails