7 aprile 2010

Cronologia di un infortunio...

...ovvero, come impiegare 60 giorni anzichè 30 per guarire. Era martedi 9 febbraio quando mi infortunai. Perchè fermarsi? pensai. In fondo era un semplice "stiramento", in due giorni lo risolvo. Infatti la domenica successiva c'era la gara del mese, il Trofeo Giugni a Maiano (Fiesole - Firenze), fatti 5 km poi STOP di brutto, 7 km fatti di passo col morale sotto le suole. Vabbè, ne approfitto, ancora qualche giorno di recupero poi VIA, si riparte! Il 25 febbraio (16 giorni dopo...) altro test, tranquillissimo... allora si riparte! 2 giorni dopo, nonostante il "limitatore di velocità" riesco lo stesso a fare 10 km ma... il dolore c'è sempre. eccome e difatti il giorno dopo STOP. Il 6 marzo, dopo una settimana senza fastidio, altro test ancora più negativo! Mi decido e l'11 marzo vado dal medico sportivo che mi comunica che il problema non è solo alla coscia destra ma che ho anche una sindrome retto-adduttoria (pubalgia) di 2° grado e mi "consiglia" uno stop VERO di 20-25 giorni, con annessi esercizi specifici, stretching e potenziamento della parte superiore del corpo. Sono passati inutilmente 32 giorni senza essermi allenato ma soprattutto senza aver risolto la cosa. Ho avuto altri infortuni in 15 anni di attività agonistica, ma faccio ancora una volta un mea culpa: non riesco ad interrompere l'attività per più di 3 giorni! Perchè questo sport crea dipendenza? Endorfine? Voglia di uscire? Stato di grazia sotto sforzo quando si è allenati? Cosa NON fa fermare noi podisti? Oggi sono uscito nuovamente dopo quasi DUE mesi, sensazioni buone ma non voglio aggiungere altro, sono un po' incazzato con me stesso, scusatemi...

See the activity on RunSaturday

Type:Run - Warm Up
Duration:0:27:57
Distance:5.00 km

5 commenti:

the yogi ha detto...

ehi, ma è la storia della mia vita!

Francarun ha detto...

e c'hai ragione ad essere incazzato, ma non solo con te stesso...è vero che però se ti eri fatto vedere prime magari risolvevi in meno tempo. Io a Fucecchio mi strappai il polpaccio e mi fermai per forza anche perchè non mettevo il piede a terra, 1mese e 20 giorni di stop, ma poi tutto era passato e bene.
ora sai che quando si ha un problema è meglio andare subito alla radice e non aspettare troppo.
Ti faccio i miei sinceri auguri Daniele e spero che ti rimetti bene.
sarà per un'altra volta che faremo insieme i pacers....

Daniele ha detto...

Ciao ragazzi, è un piacere riscrivervi.
@ Yogi - Sto seguendo le tue vicende, dovrai avere un po' più di pazienza di me e ne verrai a capo, credici. Penso che dovremmo migliorarci tutti nell'allenamento "dell'attesa inerte", nuova tecnica podstica...

@ Franca - Alla radice, tutto lì il segreto, risolvere tutto e poi ricominciare. Ti seguo sempre Franca, ganza come sempre e ti faccio il mio in bocca al lupo per Firenze; che occasione mi sono persa! Vai Franchissima!!!

Anonimo ha detto...

Quanto ti capisco...io sono fermo da ormai più di un mese per la bandeletta sx....e mi sembra una vita che non corro......
In bocca al lupo...amico runner
Francesco

Daniele ha detto...

Grazie Francesco, ricominciare è dura ma si ritorna a vivere. In bocca al lupo per la tua bandeletta e per tutto il resto.

Related Posts with Thumbnails